Il Giardino dei Sogni di Cremenaga

Una bella iniziativa di Domenico Rigazzi, Sindaco del comune di Cremenaga e di Luca Pandolfi ed Angela Facente dell’Associazione I Fazzoletti Bianchi, che hanno realizzato, con il contributo di tanti volontari ed artisti, uno spazio dedicato ai bimbi, sopratutto quelli meno fortunati, vittime di violenze, per combattere questa piaga sociale, per non abbassare mai la guardia.

Un piccolo spazio, ma importante e significativo, pieno di arte, colore e gioia, a Cremenaga, cittadina della provincia di Varese, vicino al confine svizzero.

Uno spazio nato con l’idea di combattere le brutture del mondo con la bellezza, con l’arte e con la gioia di vivere.

Sono felice di aver contribuito anch’io con la mia favola, Crisostomo, che fa parte del libro Tredici favole da Raccontare, con l’illustrazione del grande maestro Jacovitti.

Insieme al cartellone, posizionato all’ingresso del giardinetto, ci sono anche dei sassi dipinti, delle poesie trascritte su piastrelle decorate, tante piccole piante, tanto colore e sopratutto tanta attenzione e tanto amore per le cose belle della vita.

Un grazie a tutti.

Lucia Spezzano

Vivere i colori, vivere a colori: omaggio a Jacovitti e Carlo Tonelli

Vivere i colori, vivere a colori:
Omaggio al Maestro del fumetto Jacovitti 
ed al Pittore vedanese Carlo Tonelli
attraverso le tavole del libro Tredici Favole da Raccontare … 
di Lucia Spezzano
Inaugurazione mostra domenica  09.12.2018 dalle 11:00 alle 12:30
Istituto Comprensivo S. Pellico, Vedano Olona 
Scuola Primaria E. De Amicis
Piazza del Popolo, 4 - 21040 Vedano Olona (VA)
Ingresso libero

Un omaggio ad uno tra i più grandi protagonisti del fumetto italiano e mondiale, il Maestro Benito Jacovitti,  insieme al ricordo di uno dei pittori di Vedano Olona più ammirati ed apprezzati, il pittore Carlo Tonelli

Questo è ciò che rappresenta la mostra permanente: Vivere i colori, vivere a colori, che sarà inaugurata il 9 dicembre 2018, a Vedano Olona (Varese), presso la Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo Silvio Pellico, in collaborazione con la Scuola, l’Associazione Costruttori di Pace ed il
Comune di Vedano Olona.

La mostra comprende tredici cartelloni che raffigurano l’interpretazione di ciascuna delle tredici favole del libro Tredici favole da raccontare … di Lucia Spezzano

Il Maestro Jacovitti ha rappresentato le favole con le sue originalissime tavole, ricche di particolari, in grado di catturare l’attenzione di grandi e piccini. 

Il pittore Carlo Tonelli ha, invece, rappresentato magicamente i paesaggi locali da cui la scrittrice ha tratto ispirazione ed ha saputo cogliere l’essenza di ogni favola. 

Il Maraja ed il Saggio“, “La Lepre e la talpa“, “Il Rospetto dello Stagno Incantato“, …  I personaggi usciti dalla fantasia di Lucia Spezzano sono stati gli ultimi sui quali si è esercitata la matita del grande disegnatore Benito Jacovitti.

La mostra è un’occasione unica per ammirare le tredici tavole eseguite da Jacovitti, ciascuna delle quali “concentra” un’intera favola in una sola immagine 

All’evento partecipano, tra gli altri, l’Associazione dei Pittori di Castronno e l’Associazione dei Pittori di Vedano Olona

Un sogno realizzato: il mio libro illustrato da Jacovitti

Tredici

Un sogno realizzato: il mio libro illustrato da Jacovitti

Nel 1994, avevo appena pubblicato il mio libro Tredici Favole da Raccontare … in edizione bilingue italiano/tedesco; il libro ha avuto un positivo riscontro da parte di tanti lettori e della casa editrice;

Il mio desiderio era quello di dare alle mie favole un’anima attraverso i disegni di un grande fumettista, ed ho scelto il più grande di tutti, il mitico Jacovitti!

L’impresa non era semplice, da perfetta sconosciuta qual ero, mi sembrava pretendere troppo, ma i sogni come si sa son sogni, se ci credi fortemente si realizzano ed io ci ho creduto fino in fondo con tutta l’anima e con il mio cuore.

Pensavo che fosse un’impresa quasi impossibile arrivare ad un mito qual’era Jacovitti, pensai tantissimo a come poter contattare Jacovitti, e mi venne l’idea di contattare un editore romano che pubblicava i suoi giornalini. Da li inizio tutto, perché l’editore mi disse che Jacovitti poteva essere contattato tranquillamente perché il suo numero di telefono era nell’elenco telefonico della città dove risiedeva il maestro, Roma. Allora dissi tra me e me, è proprio vero che le persone più grandi sono le persone più semplici, che valgono davvero e non hanno bisogno di mettersi su piedistalli.

Al telefono ho trovato una persona cordiale e disponibile, molto alla mano, che mi ha messo perfettamente a mio agio nel colloquio intercorso, ascoltò attentamente la mia richiesta, lui che aveva illustrato Pinocchio, Alice nel paese delle meraviglie e tanti altri capolavori;

Mi ha detto subito che, in quel momento, era molto impegnato e gli era quasi impossibile accettare qualsiasi altro incarico; aveva in programma un progetto  con la Mondadori per illustrare la Divina Commedia in almeno cinquanta tavole, progetto che purtroppo poi, volando in cielo, non ha avuto la fortuna di realizzare;

Però ero riuscita a suscitare nel suo animo la curiosità di leggere il mio libro, perciò mi diede il suo indirizzo e mi disse di spedirglielo e di ricontattarlo dopo una quindicina di giorni.

Il libro ha fatto breccia nel cuore del grande artista e anche nel cuore della sua dolce metà, tanto che quando lo ricontattai per conoscere la sua decisione, mi disse che l’avrebbe illustrato volentieri perché le mie favole gli erano piaciute e lo avevano favorevolmente impressionato.

Fu così che iniziò la collaborazione con Jacovitti.

Lui realizzò le tredici tavole, ognuna delle quali coglie  l’essenza della favola e la copertina del libro, con il suo caratteristico tratto.

Lo ringrazio di cuore per aver accettato e per aver impreziosito il mio libro Tredici Favole da Raccontare …. con i suoi disegni, avrei voluto una lunga e proficua collaborazione con il Maestro ma purtroppo lui è venuto a mancare troppo presto,  volando in Cielo ad allietare gli angeli con i suoi disegni …. mondo pecora!!!